Integrazione

Citando il vecchio adagio “paese che vai, usanza che trovi”, vorrei soffermarmi sul delicato argomento dell’integrazione culturale, principalmente di quella degli italiani in Carinzia, visto che di ciò mi occupo in questo blog.

Annunci

Trasferirsi in Austria non è affatto difficile e le procedure burocratiche da seguire risultano alquanto semplici ed economiche. Ma vivere in un altro paese non significa soltanto casa, lavoro ed automobile.

 

La lingua

In Carinzia il primo ostacolo da superare è rappresentato dalla lingua. La lingua ufficiale in Austria è il tedesco, ma in realtà si tratta di una variante, nella quale molte espressioni e parole sono differenti dal tedesco parlato in Germania. Buona parte degli austriaci, quelli con un livello culturale più alto, conoscono sia il tedesco che l’austriaco, ma ho notato diverse diatribe linguistiche con i turisti tedeschi. Di conseguenza chi ha studiato il tedesco in Italia o in Germania parte sicuramente avvantaggiato, ma dovrà comunque imparare espressioni nuove ed una pronuncia diversa.

 

Il dialetto carinziano

La Carinzia è considerata la regione “rurale” dell’Austria e qui si parla il dialetto carinziano. Per fare un esempio, il carinziano sta al tedesco più o meno come il romanesco sta all’italiano, con tutte le differenze di espressione e pronuncia. Viene da sé che, nonostante una buona conoscenza del tedesco ufficiale, il carinziano risulta quasi del tutto incomprensibile. Fortunatamente questa è anche una regione di confine con l’Italia e la Slovenia, quindi negli uffici pubblici e in buona parte dei negozi parlano tranquillamente il tedesco e non è difficile parlare in inglese o addirittura in italiano. I poliziotti, inoltre, parlano tutti diverse lingue tra cui l’italiano.

Una cosa diversa è cercare di avere una vita sociale. Come ho già scritto, la gente del posto parla il carinziano e questo può risultare un problema per chi ha intenzione di crearsi una rete di amici. Mi è capitato di uscire in compagnia di colleghi di lavoro e degli amici della mia compagna, ritrovandomi rapidamente isolato dalla conversazione. Nei momenti di relax siamo tutti propensi a dialogare nel linguaggio quotidiano e risulta faticoso per tutti parlare una lingua diversa; bisogna prendere in considerazione che dialogare in tedesco o in inglese è impegnativo anche per un austriaco se non è abituato a farlo tutti i giorni. È necessario armarsi di grande pazienza e mettere in conto una lunga serie di uscite “ai margini del gruppo”, nelle quali ascoltare e cercare di apprendere nuove espressioni e modi di dire.

 

Le differenze culturali

Risiedere in un altro paese significa anche doversi adattare ad una visione differente della vita quotidiana. Non stiamo certamente parlando di alieni con le antenne o di gente dedita ai sacrifici umani e al cannibalismo, ma chi è abituato a visitare altri paesi, converrà sicuramente con me sull’esistenza delle differenze culturali.

Ad un’occhiata superficiale la vita quotidiana in questa regione non si discosta molto da quella italiana: lavoro, famiglia, commissioni, amici, vacanze, eccetera. La differenza sostanziale sta nell’approccio a queste attività.

 

La “gentilezza” austriaca

Gli austriaci sono gentili nei rapporti con le altre persone. Raramente mi è capitato di ricevere risposte maleducate o di osservare atteggiamenti poco rispettosi. Ho comunque imparato che questa gentilezza è soprattutto un atteggiamento di buona educazione.

Tempo fa ho letto con molto interesse alcuni articoli riguardo le differenze di comunicazione fra culture di alto livello e culture di basso livello. Le prime hanno un approccio diplomatico alla comunicazione, mentre le seconde sono molto più dirette. L’esempio principale metteva a confronto due culture agli antipodi di questa differenziazione, quella giapponese e quella americana, evidenziando la difficoltà della prima nell’esprimere direttamente un parere negativo riguardo un qualsiasi argomento.

La stessa differenza l’ho osservata da italiano qui. Difficilmente un austriaco dirà di no ad una vostra proposta, ma sarà più propenso a cercare di farvi capire che la questione non gli interessa. In questo caso la frase più famosa è “schau ma mal”, letteralmente “vediamo”. Io ho imparato ad interpretare questo tipo di espressione come un “no, grazie” e ad utilizzarlo a mia volta in questo senso.

 

Un certo tipo di diffidenza nazionalistica

In Carinzia, soprattutto nelle zone ad elevata presenza turistica, vivere da stranieri non è difficile. Non ho mai incontrato direttamente atteggiamenti di razzismo o di diffidenza nei miei confronti e le persone sembrano non dare veramente peso alla nazionalità, quanto alla personalità. Al lavoro, negli uffici o per strada, i carinziani accettano gli stranieri e cercano addirittura di andargli incontro quanto possono.

Ad ogni modo ho incontrato diversi tipi di restrizioni, soprattutto per quanto riguarda le società di servizi.

Giusto un esempio: appena arrivato ho voluto un numero telefonico mobile austriaco; mi sono rivolto a Drei AT, optando per un contratto mensile rispetto ad una scheda ricaricabile e qui sono sorti i problemi. All’inizio non avevo un conto corrente austriaco, di conseguenza ho intestato il tutto sul nome della mia compagna. Alcuni mesi più tardi ho aperto un conto bancario locale e, convinto che fosse sufficiente, mi sono mosso per trasferire il contratto telefonico sul mio nome. Purtroppo nemmeno il conto corrente austriaco era sufficiente ad avere diritto ad un contratto telefonico: ora serviva anche il passaporto, nonostante l’unione europea e tutti gli accordi amministrativi tra i nostri paesi.

Mi sono informato meglio e questa sembra essere una scelta personale della Drei, visto che con A1 ho ottenuto un contratto ADSL senza alcuna richiesta di passaporto.

 

Lavoro, vacanze e giorni festivi

Le festività qui sono molto sentite ed uffici e negozi sono chiusi durante questi periodi. Il lavoro è considerato risorsa principale (e fin qui nulla di strano), ma il tempo libero per gli austriaci è sacro. Escludendo settori particolari, quali ristorazione e servizi ricettivi, l’orario di lavoro è solitamente di 40 ore settimanali, spesso suddiviso in 9 ore giornaliere che consentono di lavorare il venerdì soltanto mezza giornata (ad es. gli uffici e certi tipi di negozi).

Nel settore industriale viene adottato il sistema dei turni e, nella maggior parte dei casi, si finisce per lavorare quattro giorni la settimana. La puntualità viene tenuta in grande considerazione, sia per quanto riguarda l’inizio del lavoro, sia per quanto riguarda la sua fine. Un esempio eclatante viene fornito dai ristoranti: l’orario di apertura della cucina viene sempre esposto all’ingresso e da quello non si scappa.

 

Il gusto culinario

Un altro tasto dolente per noi italiani è, ovviamente, la cucina. Cucinare è il mio mestiere e lo faccio quotidianamente anche a casa, di conseguenza è una materia che posso osservare ogni giorno da vicino.

Il gusto austriaco è differente da quello italiano e predilige i sapori forti rispetto alla delicatezza e all’equilibrio ai quali siamo abituati. Non aspettatevi quindi gli stessi sapori se ordinate una pasta al ragù o al pomodoro. Il mio consiglio è di sperimentare il più possibile la cucina locale che ha da offrire una notevole varietà di zuppe, knödeln, insalate e dolci.

 

 

Riassumendo non sono in grado di elencare aspetti “negativi” veri e propri di questo paese, ma piuttosto di suggerire alcune difficoltà da dover superare nel caso si decida di venire a vivere qui.

Scegliendo di trasferirsi in un altro paese bisogna essere disposti a diventare stranieri per tutto il periodo di permanenza ed accettare che non sarà sempre facile.

Cercare un appartamento in affitto

Meglio le agenzie immobiliari o il “fai da te”? Una breve guida per avere le idee più chiare se siete alla ricerca di un alloggio in Carinzia.

Affittare un alloggio in Carinzia non richiede strategie particolari. Come ho già brevemente scritto in Alcuni aspetti positivi della Carinzia l’iter burocratico è piuttosto semplice e rapido, anche senza rivolgersi ad agenzie immobiliari. Ad ogni modo ritengo opportuno fare il punto su alcune cose da tenere in considerazione.

 

Prima di tutto ci troviamo in una regione altamente turistica ed i prezzi, in generale, ne risentono. Le zone tra Klagenfurt e Villach si affacciano sui principali laghi della regione, attribuendo all’area un’elevata affluenza turistica. Il Wörthersee, l’Ossiachersee ed il Faakersee ospitano una vasta gamma di strutture ricettive e questo comporta una forte presenza di infrastrutture e servizi che, ovviamente, contribuiscono a far lievitare i prezzi praticamente di tutto.

 

Rivolgersi ad un’agenzia immobiliare è un’ottima soluzione se si vuole evitare la ricerca sul campo, le telefonate e gli appuntamenti. I professionisti hanno già una lista delle migliori offerte sul mercato e possono offrire rapidamente alcune soluzioni in base a prezzo, zona di residenza e varie opzioni accessorie. Parlare con un professionista può veramente portare ad una rapida risoluzione del problema. Però i professionisti non lavorano di certo per la gloria e normalmente richiedono una provvigione di circa il 20% di un importo che varia tra le due e le quattro mensilità. Se scegliete quindi di rivolgervi alle agenzie immobiliari, c’è da mettere in conto la parcella dell’agente.

 

La ricerca “fai da te” richiede un grosso investimento in organizzazione e tempo libero. Ci sono gli annunci da cercare su internet, sui giornali e, tipicamente in Carinzia, gli annunci selfie vengono affissi all’esterno dei supermercati. Difficilmente troverete grossi cartelli all’esterno degli appartamenti stessi oppure su finestre e balconi.

Una volta individuati alcuni appartamenti interessanti, dovrete contattare il locatore per verificare l’effettiva disponibilità dell’immobile ed eventualmente fissare un appuntamento. Trattandosi di privati e non di professionisti, spesso gli annunci in rete e sui giornali non vengono tempestivamente rimossi una volta affittato l’appartamento in questione. Preparatevi quindi ad una buona dose di telefonate a vuoto che, per quanto brevi, porteranno via una considerevole parte del vostro tempo. Gli appuntamenti stessi non saranno semplici da fissare: le persone che affittano privatamente un appartamento sono nella maggior parte dei casi lavoratori che hanno a disposizione solamente una ristretta fascia di orario per potervi incontrare.

Decidendo di cercare personalmente la vostra nuova abitazione dovrete avere a disposizione davvero molto tempo; giornate intere, oserei dire. Dovrete anche darvi un metodo per organizzarvi al meglio, appuntandovi tutti i dati dell’appartamento e del proprietario, in modo da essere pronti nel caso veniate richiamati. Succederà spesso che la persona in questione non risponda subito al telefono e che vi richiami il giorno dopo. A questo punto, dopo decine di telefonate, correrete il rischio di non sapere di quale immobile stiate parlando.

Alcuni link esterni


Aggiungo di seguito alcuni link che mi sono stati utili nella ricerca di un appartamento in affitto.


I veri numeri della disoccupazione in Austria

Disoccupazione e mercato del lavoro. Un articolo interessante che offre un differente punto di vista alle statistiche ufficiali.

Come spesso accade le cose viste “da fuori” risultano spesso differenti dalla realtà e, quando poi si ha la possibilità di osservale “da dentro”, si rivelano per quello che sono.

Non c’è dubbio che a livello europeo l’Italia sia da tutti considerata come il fanalino di coda dell’intera squadra, il paese disorganizzato e svogliato che non fa nulla per porre rimedio alla crisi economica globale e che, di conseguenza, trascina con sé nel baratro dell’inefficienza tutte le altre nazioni così precise ed attente. E questo viene fondamentalmente sostenuto a suon di numeri e statistiche.

Probabilmente le cose stanno realmente così e forse è per questo che noi italiani viviamo da anni con la rabbia nel cuore. Ma dando un’occhiata alla situazione europea nella sue interezza, ho la netta impressione che proprio soli non siamo.

A questo proposito voglio segnalarvi un articolo interessante pubblicato su QuiVienna che suggerisce un diverso approccio a questo tipo di statistiche, facendo notare che in fin dei conti non se la passano troppo bene nemmeno quelli che vorrebbero farcelo credere.

 

I veri numeri della disoccupazione in Austria

Alcuni aspetti positivi della Carinzia

Oggi vi voglio raccontare delle cose che mi hanno colpito di più nei miei primi giorni da “ausländer” e del perché ho deciso di restare.

La Carinzia è davvero una bella regione. Un’ampia vallata di un verde intenso adagiata su morbide colline e solcata da corsi d’acqua e centinaia di laghi. La cornice montuosa che l’avvolge la rende ancora più affascinante. Qui la gente ama camminare sui monti e nuotare nei laghi e, con queste caratteristiche, la Carinzia è di fatto un’ottima meta turistica per le più svariate attività.

Aggiungiamoci anche la presenza dei Casinò, sia con accento che senza, ed il gioco è fatto: le stagioni estiva e invernale popolano il territorio di una miriade di genti d’ogni dove.

 

L’ambiente

Nel mio primo viaggio “esplorativo” in Carinzia, ciò che maggiormente ha colpito la mia attenzione è stato il drastico cambiamento di paesaggio. Si vede proprio che la gente del posto ama la propria terra e se ne prende cura. I prati sono costantemente tagliati e lo si vede quando si sale in alto, su qualche monte e si getta lo sguardo d’intorno. Qui la popolazione vive il territorio in una sorta di simbiosi che avevo da tempo dimenticato. Amano ogni ciuffo d’erba dei loro prati ed ogni goccia d’acqua dei loro laghi e quando ne parlano si illuminano loro gli occhi. Ne sono certo perché anche la mia compagna ne parla così e sono certo che se dovesse andarsene, un po’ ne morirebbe.

 

Il rispetto delle regole

Ovviamente l’ambiente, se pur bello da vivere, non è la sola cosa che mi ha conquistato. C’è qualcosa nel loro modo di interagire che mi ha colpito particolarmente: il rispetto delle regole. Sembra che qui tengano in grande considerazione le regole di “buona creanza” e questo sembra far funzionare meglio le cose. Un esempio potrebbe essere l’ingresso in piscina che prevede una breve doccia, a volte con la sola acqua fredda, prima di entrare nell’acqua condivisa. Oppure semplicemente rispettare una fila mentre si aspetta l’autobus o in coda al supermercato. È considerato maleducazione presentarsi senza appuntamento in quasi tutte le situazioni. In Italia siamo spesso abituati a presentarci direttamente e senza preavviso in varie occasioni per evitare un “no grazie” al telefono. Ad esempio dopo aver letto un annuncio di lavoro, nelle agenzie di lavoro interinale o anche semplicemente all’ufficio di collocamento. Questo tipo di comportamento in Austria è recepito molto male e tende a indisporre l’interlocutore, finendo spesso con il far rifiutare l’eventuale offerta proposta.

 

Burocrazia più snella

I servizi funzionano piuttosto bene e la burocrazia ne risulta più snella che in Italia. Ho avuto modo di testarlo in varie situazioni.

https://www.wien.gv.at/english/health-socialservices/insurance/Nel febbraio dello scorso anno mi sono ammalato di una discreta forma di polmonite ed essendo arrivato da poco, non avevo alcun medico di fiducia. Mi sono quindi affidato al medico della mia compagna e, dopo una breve telefonata, mi sono recato nel suo ambulatorio. Una rapida diagnosi richiedeva urgentemente delle radiografie al torace ed io già mi aspettavo di dover prendere appuntamento in qualche clinica. Con mia grande sorpresa il medico mi rassicurò poiché non era necessario. Mi diede l’indirizzo di una clinica lì vicino e mi disse di tornare con le lastre. In due ore avevo fatto la visita, le lastre, la seconda visita, comprato le medicine in farmacia spendendo poco più di 30 euro in totale e senza aver preso un solo appuntamento. Tutto grazie all’e-card, la tessera sanitaria austriaca.

Anche per quanto riguarda il cambio di residenza le cose si risolvono in pochi minuti. Non sono necessarie marche da bollo e fogli vidimati. C’è soltanto un semplice modulo fotocopiato che si può prendere in comune e che fa da pre-contratto. Va compilato con i dati del locatore e quelli del locatario e firmato da entrambi. Poi va riportato in comune dove l’impiegato inserisce i dati nel computer e stampa il documento ufficiale di residenza. Tutto qui.

 

Di cose da scrivere ce ne sarebbero molte altre, ma per ora mi fermo qui, aggiungendo che, ovviamente, non è tutto oro quello che luccica. Anche questo paese ha molte pecche sulle quali discutere, molti usi e costumi che non condivido ed una mentalità differente da quella italiana, con la quale mi scontro spesso e volentieri. Ma di questo vorrei scrivere in un altro articolo.

Sarei felice di leggere le vostre opinioni riguardo a quello che ho scritto finora e sarebbe interessante conoscere le vostre esperienze al riguardo.

Eventi maggio – ottobre

Alcuni tra gli eventi più interessanti programmati in Carinzia da maggio ad ottobre 2014. Un occasione per entrare nella cultura locale divertendosi.

Per chi ha voglia di immergersi un po’ nelle feste locali, ho riportato una serie di eventi interessanti programmati tra l’estate e l’autunno di quest’anno.

Ce n’è per tutti i gusti: dal pellegrinaggio spirituale al Tour de Kärnten in bicicletta; dalle varie sagre eno-gastronomiche alle rievocazioni medievali.

Sicuramente da non perdere per chiunque ami partecipare a questo genere di eventi sociali.

 

Maggio
maggio – settembreMercato contadino a Faakogni giovedí sulla Marktplatz a Faak am See 

01.05. – 02.05.2014

Vierbergelauf – quattro cime per un perdono

un pellegrinaggio che porta a salire le cime di quattro monti percorrendo 50 chilometri e 2.500 metri di dislivello in circa 16 ore di cammino

www.vierbergelauf.info/cms

 

03.05. – 04.05.2014

Festa dello speck nella valle Gurktal

a Weitensfeld, con musica e degustazione dello speck e sfilata moda 18.05 2014 lago Ossiacher See senza macchine

 

18.05. – 23.05.2014

Tour- de-Kärnten (bicicletta)

6 tappe di ciclismo nella Carinzia centrale con lunghezze tra 54 e 122 km e fino a ca. 2.100 metri di altezza al giorno, tutto 6.700 metri di altezza e ca. 360 km di lungezza totale

www.tourdekaernten.at

 

22.05. – 25.05.2014

Kärnten Golf Open GC Castello Finkenstein

www.kaerntengolfopen.com

 

28.05. – 31.05.2014

AutoNews – Raduno GTI a Reifnitz sul lago Wörthersee

www.woerthersee.com/de/Articles/View/404

 

29.05. – 31.05.2014

apertura stagionale della bici al lago Faaker See

 

29.05. – 01.06.2014

Alpen Adria festa del porto sul lago Wörthersee

nella baia orientale del lago aspettano prelibatezze della Carinzia, dell’Italia, della Slovenia e della Croazia

 

29.05. – 01.06.2014

apertura del trekking carinziano a Liesing nella Valle Lesachtal

www.wanderopening.at

 

29.05. – 31.05.2014

„SWIMmaniak – open water festival“ am Klopeiner See

 

 

Giugno

07.06. – 15.08.2014

St. Pauler Kultursommer/estate culturale a St. Paul

il programma consiste di vari spettacoli con artisti giovani e rinommati dalla Carinzia stessa, ma anche di gruppi interanzionali e die paesi confinanti

www.kuso-stpaul.at

 

08.06. – 09.06.2014

Kranzelreiten a Weitensfeld (tradizione equestre)

www.weitensfelder-kranzelreiten.at

 

07.06. – 08.06.2014

Speckfest”, festa dello speck della Gailtal a Hermagor

www.speckfest.at

 

05.06. – 07.06.2014

Mercato della ceramica Alpe Adria

www.villach.at/inhalt/18911.asp

 

10.06. – 14.06.2014

Wörthersee Classics Festival

www.woertherseeclassics.com

 

14.06.2014

Festival del Gusto 2014 a Gmünd, cittá degli artisti

www.genussfestspiele.at

 

19.06. – 22.06.2014

Alpe-Adria Bike Festival a Villach

www.bikefestivalvillach.com

 

21.06. – 22.06.2014

Wake the Lake Festival nel Parkbad Krumpendorf

ski nautico, Blob, Walking Balls, Slacklines, Chill-Out Area, Beach Bars, SUP-Fun-Contest e musica viva

 

22.06. – 28.06.2014

settimana della macchina sportiva a Velden am Wörthersee

 

25.06. – 30.08.2014

Festival della commedia a Castel Porcia

Durante l’estate la città di Spittal sulla Drava si dedica interamente all’arte del teatro. Ci s’incontra a Castel Porcia per divertirsi con stile e per immergersi nella leggerezza dell’essere.

www.komoedienspiele-porcia.at

 

27.06. – 29.06.2014

torneo di calcio a Seeboden al lago Millstätter See

www.europacup.at

 

27.06. – 26.07.2014

festa die girasoli a Villach

 

29.06.2014

Ironman Austria Triathlon am Wörthersee

La “Ironman Austria-Triathlon” in Carinzia è una delle nove gare ufficiali “Ironman” in tutto il mondo. Il programma sportivo davvero eroico è riservato agli oltre 2800 atleti iscritti, provenienti dai 5 continenti (3,8 km a nuoto, 180 km in bicicletta, 42 km di corsa), ma tutti sono invitati a partecipare agli eventi complementari con musica dal vivo, bungee-jumping, angolo dei bambini e una grande festa finale.

www.ironman.com

 

30.06. – 06.07.2014

World Bodypainting Festival, Pörtschach am Wörthersee

Anche quest’anno si potrà ammirare un caleidoscopio di “pelle

dipinta”. Body-performances, styling shows, bodypainting-contest

nelle categorie pennello e aeropenna, workshop di bodypainting e

altro ancora. All’evento parteciperanno artisti provenienti da 40

nazioni.

www.bodypainting-festival.com

 

 

Luglio

03.07. – 06.07.2014

Concorso Internationale di canto corale a Spittal

 

04.07.2014

Lago in fiamme (il più grande spettacolo pirotecnico d’Austria) a St. Kanzian am Klopeinersee

 

05.06. – 06.07.2014

festa delle erbe „Irschner Kräuterfestival“ a Irschen

www.irschen.com

 

05.07.2014

festa del pesce Feld am See

www.fischfest.at

 

12.07. – 27.08.2014

Carinthischer Sommer – Estate Carinziana

musica classica a Ossiach e Villach

www.carinthischersommer.at

 

13.07.2014

gara di corsa in montagna – Großglockner Berglauf

www.großglocknerberglauf.at

 

19.07.2014

la notte delle stelle al lago Wörthersee (voraussichtlicher Termin)

www.starnacht.tv

 

20.07. – 27.07.2014

settimana di trekking a Bad Kleinkirchheim

vari escursioni accompagnate dai protagonisti della grande show musicale

 

26.07.2014

„Wenn die Musi spielt“Open Air

St. Oswald / Bad Kleinkirchheim

www.musi-open-air.at

 

21.07. – 22.07.2014

Festival Internazionale degli Artisti di Strada a Villach

www.villach.at/inhalt/70991.asp

 

25.07.2014

Fete Blanche sul lago Wörthersee

www.feteblanche.at

 

26.07. – 27.07.2014

Spectaculum a Friesach

piú bella festa medievale in tutt’Austria. Nella scenografia suggestiva delle fortezze di Friesach risorge il medioevo nelle mura della vecchia abbazia. Una festa per tutti i sensi con musici, cavaliieri, artisti, artigiani e commercianti come prelibatezze medievali garantiscono piaceri assoluti

 

27.07. – 03.08.2014

71a edizione del tradizionale “Villacher Kirchtag”

Con oltre 200.000 visitatori, è una grande attrazione dell’estate in Carinzia. Oltre ai variopinti costumi tradizionali e alla musica folk, la festa sarà allietata da squisite specialità gastronomiche tra cui la “Kirchtagssuppe”.

www.villacherkirchtag.at

 

29.07. – 03.08.2014

Beach Volleyball Grand Slam Wörthersee

www.beachvolleyball.at

 

 

Agosto

05.08. – 24.08.2014

Festival medievale (“Ritterspiele”) al castello di Sommeregg sul lago Millstätter See

www.folter.at

 

03.08.2014

festa del salame a Eberndorf

 

08.08. – 17.08.2014

“Gackern“ festa dfel pollo a St. Andrä

www.gackern.at

 

08.08. – 09.08.2014

Altstadtzauber – atmosphere magiche a Klagenfurt

Lasciatevi incantare… sarà una festa per tutti i sensi: per ascoltare, stupirsi, ridere, mangiare e bere. Tutto il centro storico di Klagenfurt si trasformerà in palcoscenico con musica per tutti i gusti: dal jazz al blues al rock, soul e funk e alla musica folk internazionale. Il programma degli show prevede danza ed esibizioni artistiche d’alto livello, giocolieri, mimi, prestigiatori, comici e suonatori di organetto. Inoltre in concomitanza con il programma di “Altstadtzauber” si svolgerà il mercatino delle pulci più grande della Carinzia

www.stadtrichter.at

 

16.08. – 17.08.2014

festa del miele a Hermagor

 

22.08. – 24.08.2014

„Kärnten läuft 2014“ /“la Carinzia corre“

mezza maratona del Wörthersee.

www.kaerntenlaeuft.at

 

23.08.2013

Festival del Gusto 2014 a Sissy & Stefanie Sonnleitner

www.genussfestspiele.at

 

28.08. – 31.08.2014

Pink Lake Wörthersee

la Gay-Community a Velden am Wörthersee

www.pinklake.at

 

29.08. – 01.09.2014

621. Bleiburger Wiesenmarkt – fiera popolare in Bleiburg

www.bleiburgerwiesenmarkt.at

 

30.08. – 07.09.2014

Brahmsfestival, Pörtschach/Velden

www.brahmscompetition.org

 

 

Settembre

02.09. – 07.09.2014

European Bike Week am Faaker See

grandioso raduno di moto Harley Davidson!

 

05.09. – 07.09.2014

festa della Gulasch a Feldkirchen

 

13.09. – 14.09.2014

festa del grano saraceno a Schwabegg bei Neuhaus

 

18.09. – 20.09.2014

Classic Rallye Alpina, Bad Kleinkirchheim

www.alpenfahrt.com

 

18.09. – 21.09.2014

festival del comedy a Velden am Wörthersee

www.humorfestival-velden.at

 

19.09. – 21.09.2014

festival dell’Alpe Nockalm a Millstatt

con concerti

www.nockalmquintett.com

 

19.09. – 21.09.2014

Wörthersee Trail-Maniak Ultra

www.trail-maniak.com/woerthersee

 

27.09. – 28.09.2014

feste del formaggio Kötschach-Mauthen

 

27.09. – 06.09.2014

653. St. Veiter Wiesenmarkt – fiera poloare a St. Veit

www.wiesenmarkt.at

 

 

Ottobre

04.10.2014

festa della polenta Nötsch im Gailtal

 

26.10.2014

10. esursione in montagna con Franz Klammer

Bad Kleinkirchheim

www.badkleinkirchheim.at

 

 

Per ulteriori informazioni, vi rimando al sito fonte di queste informazioni.

La Kaernten Card

La carta vantaggi regionale che offre ingressi gratuiti e sconti su oltre 100 attività ricettive in tutta la Carinzia. Scopriamo di cosa si tratta e come utilizzarla al meglio.

La Kaernten Card è una carta vantaggi della regione Carinzia. Il suo periodo di validità va dal 13 aprile al 26 ottobre 2014 ed offre ingressi gratuiti ad oltre 100 mete turistiche dislocate sull’intero territorio regionale. Vi sono inoltre più di 60 partner bonus che offrono sconti vantaggiosi all’ingresso delle loro attività.

kaernten card appA chi possiede uno smartphone consiglio di installare l’app ufficiale che fornisce in tempo reale la lista completa ed aggiornata di tutte le attività convenzionate. Le informazioni sono precise e le mete turistiche sono suddivise per categorie (parchi acquatici, parchi zoologici, musei, funivie, etc.) facilmente consultabili ed in italiano. Avrete sottomano la descrizione, il prezzo d’ingresso e l’indirizzo delle varie mete, con la possibilità di avviare il navigatore direttamente dall’applicazione.
Elenca inoltre la lista dei punti vendita, con la possibilità di ordinarli per distanza dalla vostra posizione, se attivate la geo-localizzazione. Ovviamente è compreso anche il listino prezzi per la carta, sia per i turisti e sia per i residenti. Da appassionato web-developer devo ammettere che risulta ben fatta e veramente comoda.

L’anno scorso l’ho usata in continuazione, anche soltanto per entrare nei centri balneari partner, risparmiando un bel po’ di denaro. Infatti la carta costa circa 60 euro per l’intera durata stagionale e vi assicuro che dopo qualche ingresso a prezzo dimezzato in piscine e saune, ne avrete risparmiati abbastanza da giustificarne il prezzo.

Lo stesso vale per i turisti, soprattutto per coloro che hanno intenzione di recarsi in Carinzia più volte durante la stagione.